di libertà 
La gente, la vuoi fare contenta?... vagli nel culo! (Gigi)

Feynman era un uomo retto, il più straordinario intuito della nostra epoca, ed esempio lampante di ciò che attende chiunque osi seguire il battito di un tamburo diverso.
(Julian Schwinger, rivale e premio Nobel)

Non temo niente e non mi pento di niente, non ho materia di cui pentirmi e non so di che cosa mi debba pentire.
(Giordano Bruno)

L'autostima è il primo requisito per la realizzazione di grandi imprese

Chi è pronto a rinunciare alle proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita nè la libertà nè la sicurezza.
(Benjamin Franklin)

L’urna è l’ultimo rifugio dello scemo, pienamente convinto della sua totale incapacità di staccare il suo cordone ombelicale dallo stato ed assumersi la responsabilità del suo destino. (J. E. Miller)

If you can't learn to do something well, learn to enjoy doing it poorly.

Man is a rational animal who always loses his temper when he is called upon to act in accordance with the dictates of reason.
(Oscar Wilde)

Il piacere è l'unica cosa che rende la vita degna di essere vissuta.
(Io)

Diffido delle persone troppo serie: non hanno la benchè minima capacità di vivere la vita, ma si ostinano comunque a rimanere al mondo.
(Io)

Non è perchè le cose sono difficili che non osiamo, ma è perchè non osiamo che sono difficili.
(Seneca)

You'll miss the boat if you are scared:
perhaps you'll fail at least you've dared.
You'll never know untill you try,
cause life's a bitch and then you die.

Ricorda sempre che tu sei unico,
proprio come chiunque altro.

Se volevi essere qualcuno, avresti dovuto specificare meglio.

The world is a looking-glass and gives back to every man the reflection of his own face...

La stupidità risolve i propri problemi, ma è il fondamento di quelli altrui.

I meccanismi mentali della scoperta sono ben diversi da quelli che il pubblico si immagina, e cioè un progresso dall'inizio alla fine attraverso un ragionamento rigoroso, perfettamente lineare, in un ordine ben determinato e unico che corrisponde alla logica perfetta. Il pubblico non conosce le incertezze, ed è un peccato, perchè questo rende la matematica e le scienze troppo rigide, meno umane, più inaccessibili, senza alcun diritto all'esitazione e all'errore.
(L. Schwartz)

Per fare passi in avanti bisogna immaginare quello che non si è mai visto.
(E. Bombieri, matematico)

Spero che il lettore, il quale abbia altrimenti notato, pure nella noia di molti brani, quanto tutto sia costruito su accurata e laboriosa osservazione, sarà ora indulgente se per una volta la critica recede di fronte alla fantasia, e se cose insicure vengono esposte semplicemente perché sono suggestive e stimolanti e danno la possibilità di guardare lontano....
(S. Freud)

Voi ricordate bene la nostra ultima discussione relativa alle opinioni del celebre Accademico sull'origine delle maree. Oggi sappiamo quanto lontano egli fosse dalla verità, ma s'egli non avesse avuto il coraggio di sostenere un punto di vista nuovo, originale e fecondo per il successivo sviluppo della scienza, oggi saremmo ancora qui a discutere se la Luna sia fatta di una quinta sostanza cristallina e perfetta.
(J. M. Jauch - Are Quanta Real? A Galilean Dialogue)

Hilbert, uno dei più grandi matematici di tutti i tempi, appreso che un suo allievo aveva smesso di frequentare il corso di matematica e si era dato alla poesia, disse: "Ha fatto bene, perché per la matematica non aveva abbastanza immaginazione"

Contro la stupidità anche gli dèi sono impotenti. Ci vorrebbe il Signore. Ma dovrebbe scendere lui in persona, non mandare il figlio; non è il momento dei bambini.
(Keynes)

Great spirits have always encountered violent opposition from mediocre minds.
(A. Einstein)

Je ne suis pas d'accord avec ce que vous dites, mais je défendrai jusqu'à la mort le droit que vous avez de le dire.
(Voltaire)

Or tu chi se', che vuo' sedere a scranna,
per giudicar di lungi mille miglia
con la veduta corta d'una spanna?
(Dante - Paradiso XIX)

Lo maggior don che Dio per sua larghezza
fesse creando, e a la sua bontate
più conformato, e quel ch'e' più apprezza,
fu della volontà la libertate;
di che le creature intelligenti,
e tutte e sole, fuoro e son dotate.
(Dante - Paradiso V)

L'egualitarismo è il fondamento teorico della dittatura.
Lo stato è un male necessario, ma è pur sempre un male.
Ogni volta che si difendono i diritti dei gruppi, si uccidono i diritti dei singoli, e cioè degli uomini.
(G. Basini)


La peggiore disgrazia è qualcuno che si installa a casa tua col fermo obiettivo di farti del bene.
(Thoreau)

Noi riteniamo che sono per se stesse evidenti queste verità: che tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e la ricerca della Felicità; che per garantire questi diritti sono istituiti tra gli uomini governi che derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogni qualvolta una qualsiasi forma di governo tende a negare questi fini, il popolo ha diritto di mutarla o abolirla e di istituire un nuovo governo fondato su tali principi e di organizzarne i poteri nella forma che sembri al popolo meglio atta a procurare la sua Sicurezza e la sua Felicità. (Dalla dichiarazione d'indipendenza degli Stati Uniti d'America)

Se gli Americani consentiranno mai a banche private di emettere il proprio denaro, prima con l'inflazione e poi con la deflazione, le banche e le grandi imprese che ne cresceranno attorno, priveranno la gente delle loro proprietà finchè i loro figli si sveglieranno senza tetto nel continente conquistato dai loro padri. Il potere di emissione va tolto via dalle banche e restituito al popolo, al quale esso appartiene propriamente. (Thomas Jefferson - 1776)

Lo Stato rappresenta la violenza in forma concentrata e organizzata. L'individuo ha un'anima ma lo Stato, essendo una macchina senz'anima, non potrà mai rinunciare alla violenza alla quale deve la propria esistenza. (Ghandi)

Un uomo non cessa di essere schiavo semplicemente perché gli si permette di scegliere il suo padrone ogni quattro anni. (Lysander Spooner)

Ma il simile ama il simile. E quanto meno si vale, tanto più si è ammirati: i più vanno sempre dietro alle cose peggiori, perché, come ho detto, la maggior parte degli uomini è soggetto alla follia. (Erasmo da Rotterdam, Elogio della Follia)

Ogni volta che la gente è d'accordo con me provo la sensazione di avere torto. (Oscar Wilde)

Quando i molti governano, pensano solo a contentar sè stessi, e si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà. (Luigi Pirandello)
  |  permalink

Fugge il tempo... 


O Vergine cogli l'attimo che fugge!
Cogli la rosa quand'è il momento
chè il tempo, lo sai, vola
e lo stesso fiore che sboccia oggi
domani appassirà.

Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino. Noi leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana, e la razza umana è piena di passione.

"... cogliete l'attimo, ragazzi!.... rendete straordinaria la vostra vita!..."

Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse. E il mondo appare diverso da quassù.

È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un'altra prospettiva. Anche se vi può sembrare sciocco o assurdo, ci dovete provare. Ecco, quando leggete, non considerate solo l'autore: considerate quello che *voi* pensate.

Thoreau dice: "Molti uomini hanno vita di quieta disperazione", non vi rassegnate a questo, ribellatevi, non affogatevi nella pigrizia mentale, guardatevi intorno. Osate cambiare, cercate nuove strade.

"Due strade trovai nel bosco, e io scelsi la meno battuta, ed è per questo che sono diverso..."
(R.L.Frost)

Ci teniamo tutti ad essere accettati, ma dovete credere che i vostri pensieri siano unici e vostri, anche se ad altri sembrano strani e impopolari, anche se il gregge può dire "non è beeeeeene!".
  |  permalink

Inno alla vita (Martha Medeiros) 
Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle 'i'
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.
Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge, chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.
Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli si chiede qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
  |  permalink

Due minuti... 
Il mio amico aprì il cassetto del comodino di sua moglie e ne estrasse un pacchetto avvolto in carta di riso.
"Questo - disse - non è un semplice pacchetto, è biancheria intima".
Gettò la carta che lo avvolgeva e osservò la seta squisita e il merletto.
"Lo comprò la prima volta che andammo a NewYork, 8 o 9 anni fa... Non lo usò mai.... Lo conservava per "un'occasione speciale".... Bene. Credo che questa sia l'occasione giusta".
Si avvicinò al letto e collocò il capo di biancheria vicino alle altre cose che avrebbe portato alle pompe funebri.
Sua moglie era appena morta. Girandosi verso di me disse: "non conservare niente per un'occasione speciale, ogni giorno che vivi è un'occasione speciale".
Sto ancora pensando a queste parole ed a come hanno cambiato la mia vita.
Adesso leggo di più e pulisco di meno. Mi siedo in terrazzo e ammiro il paesaggio, senza fare caso alle erbacce del giardino.
Passo più tempo con la mia famiglia e gli amici e meno tempo lavorando.
Ho capito che la vita deve essere un insieme di esperienze da godere, non per sopravvivere.
Ormai non conservo nulla. Uso i miei bicchieri di cristallo tutti i giorni.
Metto l'abito nuovo per andare al supermercato, se decido così e ne ho voglia.
Ormai non conservo il mio miglior profumo per feste speciali, lo uso ogni volta che voglio farlo.
Le frasi "un giorno..." e "uno di questi giorni..." stanno scomparendo dal mio vocabolario, se vale la pena vederlo, ascoltarlo o farlo adesso.

Non sono sicuro di cosa avrebbe fatto la moglie del mio amico, se avesse saputo che non sarebbe stata qui per il domani che tutti prendiamo tanto alla leggera.
Credo che avrebbe chiamato i suoi familiari e gli amici intimi, magari avrebbe chiamato alcuni vecchi amici per scusarsi e fare la pace per una lite passata.

Mi piace pensare che sarebbe andata a mangiare cibo cinese, il suo preferito.
Sono queste piccole cose non fatte che mi infastidirebbero, se sapessi che le mie ore sono contate.
Infastidito perché smisi di vedere buoni amici con i quali mi sarei messo in contatto "un giorno".
Infastidito perché non scrissi certe lettere che avevo intenzione di scrivere "uno di questi giorni".
Infastidito e triste perché non dissi ai miei fratelli e ai miei figli, con sufficiente frequenza, quanto li amo.
Adesso cerco di non ritardare, trattenere o conservare niente che aggiungerebbe risate ed allegria alle nostre vite.
Ogni giorno dico a me stesso che questo è un giorno speciale. Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto è speciale.

Memorizza la tua poesia preferita e non credere in tutto quello che ascolti.
Non spendere tutto quello che possiedi.
Quando dici "ti amo", dillo sul serio e quando dici "mi dispiace", guarda negli occhi la persona.
Non prenderti gioco mai dei sogni degli altri.
Ama profondamente e appassionatamente; puoi uscirne ferito, però è l'unico modo di vivere la vita completamente.
In caso di disaccordo, sii leale.
Non offendere e non giudicare gli altri per i loro parenti.
Se qualcuno ti fa una domanda alla quale non vuoi rispondere, sorridi e chiedigli: "perché vuoi saperlo?".
Ricorda che il più grande amore, come i maggiori successi, comporta i maggiori rischi.
Chiama la mamma e dì "salute!" quando qualcuno starnutisce.
Quando perdi, non perdere la lezione, ricorda le tre "R":
- Rispetto verso te stesso;
- Rispetto verso gli altri;
- Responsabilità per tutte le azioni.

Non permettere che un piccolo disguido danneggi una grande amicizia.
Quando ti rendi conto che hai commesso un errore, correggilo immediatamente.
Sorridi quando rispondi al telefono, chi ti chiama potrà sentirlo della tua voce.
Sposati con una persona cui piaccia conversare. Quando sarete anziani, la vostra abilità nel conversare sarà più importante di qualsiasi altra cosa.
Passa un po' di tempo in solitudine, apri le braccia al cambiamento, però non disfarti dei tuoi valori.
Ricorda che il silenzio è, a volte, la migliore risposta.
Leggi più libri e guarda meno la tv; vivi una vita buona e onorabile. Più tardi, quando sarai vecchio e ricorderai il passato, vedrai come la potrai godere per la seconda volta.
Abbi fiducia in Dio, ma chiudi bene la tua auto.
Un'atmosfera amorosa in casa è importante.
Fai tutto il possibile per creare un ambiente tranquillo e armonioso.
In caso di disaccordo con i tuoi cari, dai importanza alla situazione presente, non rinvangare il passato.
Leggi fra le righe e condividi le tue conoscenze.
Non interrompere mai qualcuno che ti sta mostrando affetto.
Sii discreto.
Non fidarti di chi non chiude gli occhi quando ti bacia.
Una volta all'anno visita un luogo nel quale tu non sia mai stato.
Se guadagni molto denaro, mettilo a disposizione per aiutare gli altri quando sei ancora in vita.
Questa è la maggiore soddisfazione che la ricchezza ti possa dare.
Ricorda che non ottenere quello che vuoi, a volte, è un colpo di fortuna.
Impara tutte le regole e poi infrangine qualcuna.
Ricorda che la migliore relazione è quella in cui l'amore fra due persone è più grande della necessità che hanno una per l'altra.
Giudica il tuo successo in relazione a ciò a cui dovresti rinunciare per ottenerlo.
Abborda l'amore e la cucina con un certo temerario abbandono.
  |  permalink